Il sonno del bambino

Scopriamo insieme di cosa si tratta

Consulenze del sonno, Sleeping and massage training

Lo Sleeping and Massage training°, è un metodo che ho studiato e creato dopo circa 30 anni di esperienza e di studio sul campo. Si basa sui ritmi naturali di sonno/veglia del neonato e del lattante e sulla possibilità di fornire ai genitori degli strumenti per interpretare i segnali che il bambino manda in ogni momento della giornata e di agire di conseguenza in maniera efficace e mirata. Il ritmo sonno veglia del bambino nei primi mesi di vita è molto diverso da quello dell’adulto; nei primi mesi infatti il bambino non conosce la differenza fra giorno e notte, il suo ritmo è indipendente dall’ambiente che lo circonda ed è regolato esclusivamente da bisogni interni legati alla fame ed alla sete. Un neonato dorme circa 15/16 ore al giorno con enormi differenze individuali (12-13 o 20-21 ore). Il sonno poi può essere intervallato da periodi di 2/3 ore e può avere una durata di 20/30 minuti fini ad arrivare a circa 5/6 ore.

Normalmente durante i primi mesi di vita è bene ad affidarsi a quelle che sono le esigenze di suzione del neonato, la mamma tende ad adattarsi ai ritmi del bambino che solitamente mangia e dorme. Soltanto verso il secondo/ terzo mese di vita quando il bambino comincia ad adattarsi progressivamente ai ritmi esterni, allora è bene dare una scansione alla giornata, intervenendo in maniera naturale nella routine. È infatti intorno a questo periodo di età che il bambino sincronizza i ritmi endogeni con quelli esterni tra cui il ritmo luce/ buio, quest’ultimo grazie alla secrezione della ‘melatonina’ (e di solito grazie ad essa diminuiscono le coliche nei soggetti predisposti).

Il sonno, dobbiamo ricordare è una condizione che si impara già dai primi mesi di vita. Quindi comprendere come avviene questo processo è per i genitori di fondamentale importanza in modo tale che si possano intervenire laddove si avvertissero delle criticità che porterebbero mamma papà e bambino alla confusione e all’incapacità di gestire questo evento fisiologico.

É molto importante seguire alcune regole fondamentali per agevolare e predisporre il bambino al sonno.

In breve , mentre tra i 2 e i 4 mesi i disturbi del sonno sono dovuti ad un’alterazione dei ritmi circadiani, dai 4 mesi in poi sono legati alla maturazione della sicurezza nella separazione dall’adulto di riferimento. L’aiuto della consulente del sonno in questo periodo può risultare di grande aiuto

Quante ore dorme in media un neonato

%

Percentuale di problemi risolti

A sostegno dei genitori

La nascita di un nuovo componente della famiglia è un’esperienza meravigliosa,
ma di sicuro una prova impegnativa! Per questo motivo ho deciso di offrire soluzioni personalizzate per venire incontro ad ogni esigenza

Come intervengo

Le consulenze sul sonno devono essere erogate esclusivamente dopo aver attentamente studiato il singolo caso e dopo essere intervenuta personalmente nel contesto familiare; è infatti importante ricordare che tutto il nucleo familiare è chiamato ad intervenire durante le fasi di cambiamento, ed ogni minima novità se presentata con convinzione e naturalezza viene vissuta dal bambino con estrema serenità. Il metodo che ho ideato non prevede una standardizzazione delle tecniche proprio perché la mia inclinazione di Naturopata pediatrica mi porta a veder l’individuo in maniera olistica, con le proprie attitudini e specificità, pertanto tutti le varie mode Estivill, Tracy Hogg e compagnia bella, con tutto il rispetto, non fanno per me.

Il bambino stesso che mi indica di quale approccio necessiti, ed insieme a mamma e papà si va poi ad applicare la nuova routine in maniera dolce e non traumatica, anche con l’aiuto dei rimedi naturali quali sono i Fiori di Bach e l’aromaterapia, metodi innocui e molto efficaci.

Ho deciso poi di mantenere basse le tariffe delle consulenze del sonno per rendere accessibili a tutti i genitori questo servizio . Professionalità a mio avviso vuol dire anche aiutare le famiglie a raggiungere i propri obiettivi senza dover speculare su di essi.

La consulenza dura circa 6 ore  e successivamente potremo rimanere collegati via telefono  per ogni evenienza o necessità. Sarà possibile effettuare collegamenti Skype non prima però di aver effettuato la consulenza in loco. Solo in pochissimi casi mi è stato richiesto un secondo sopralluogo, normalmente una giornata è più che sufficiente, in quanto il lavoro precipuo lo svolgono mamma e papà. Lungi da chi pretende di fornire la formula magica solo via telefono!

Io mi dissocio categoricamente da chi lavora in questo modo. Secondo il mio modo di veder le cose, chi lavora esclusivamente via telefono sulle consulenze del sonno NON è un serio professionista. La realtà familiare va vissuta in prima persona a costo di fare ore ed ore di viaggio.

Come Contattarmi

Privacy Policy Cookie Policy